Passa ai contenuti principali

nessun titolo

Intro
Oggi vorrei dire grazie a:
1 kg di costanza, mamme e mogli scleratequando fuori pioveFiolysimona...e sono convinta che se ne aggiungeranno altre.
Grazie perchè mi state facendo vivere questo fine settimana, con i vostri resoconti-racconti-diari di viaggio.
Ho seguito un po' via web, mentre lavoricchiavo da casa.


***********************


questa è la scena che si è presentata ai nostri occhi stamattina. Ore 7.00, udiamo un "MAMMA!" (con l'accento sulla prima A) pronunciato secco, con tono deciso...poi nulla. Ci sediamo sul letto: nessuno in camera...a un certo punto una nana si affaccia. "che c'è Marta? che è successo?" "màmma - sempre lo stesso tono - vieni di là". Cavolo, questa ha intenzioni serie! Vabbe', mi alzo...e chissà se oggi riesco a non far tardi.
Grazie a questa sveglia umana sono riuscita a:
- fare colazione
- prepararmi
- preparare lei
- caricare l'auto
- passare dal medico
- arrivare puntuale a lavoro (anche se noi non timbriamo cartellino...sarei potuta arrivare anche alle 10,00, non mi avrebbe detto nulla nessuno se non...vabbe', è un'altra storia).

Ma...perchè, nonostante i 42° in terra di Bari, la ragazza va in giro, la notte, con pigiama semi-invernale? Bene, non ho ancora acquistato uno estivo (approposito! devo comprare anche le canottiere!!! la faccio andare in giro con il body penzolante perchè...leggete il paragrafo successivo); inoltre alla vista di un paio di pantaloncini da notte, la fanciulla ha iniziato a gridare isterica perchè non riusciva ad abbassare la gamba (dei pantaloni, appunto) fino alla caviglia. Tragedia! tragedia! fuoco e fiamme! e che sarà mai? inutile spiegarle che sono pantaloncini e si portano così...quando è stanca il cerume le si addensa nel padiglione auricolare non permettendole di udire alcun suono. Stamattina però le ho fatto indossare un paio di pantaloncini, non curante della scenata di qualche ora prima: è andata bene! la ragazza era riposata e sorridendo mi ha anche detto "mamma, hai visssto che belli? sono legghins, si portano popio così! :-)"

Da ieri abbiamo cominciato lo spannolinamento....AAAAARGH!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Ho capito che Marta non ha amor proprio, non ha ancora sviluppato il concetto di orgoglio. Insomma, per lei bagnarsi di pipì  non è affatto un problema, la sensazione umidiccia e la puzza non la infastidiscono.
E non servono a nulla i premi (lei finge di non capire, per cui ho deciso che i premi ci saranno, ma non sempre). Per sopperire alla loro mancanza mi esibirò in piroette e urletti da ragazza pon-pon....
...AVETE CONSIGLI?
Con la cacca la storia del vasino è stata una passeggiata (ha capito subito che quella posizione era migliore di un pannolinosporcoattaccatoalculettosempreconte; e poi sul vasino si può giocare, si possono leggere libri e...riviste! ebbene sì, le famose riviste da toilette, quelle che hai sempre accanto al water, utilissime per trascorrere qualche ora minuto in bagno.

Bene, chiudo, con la speranza di riuscire a prendere una pausa il prima possibile per potermi dedicare a un sacco di cose che per ora vagano nella mia testa....




Commenti

  1. mi sa che con lo spannolinamento l'unica cosa è tanta pazienza!

    RispondiElimina
  2. ah... dimenticavo: in bocca al lupo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pazienza....ahhhhhh! grazie, crepi!!!

      Elimina
  3. io ho provato solo una volta a levare il pannolino e lo gnappo ha cominciato a lasciare pozze di pipì per tutta casa, ridendo di felicità.....credo che il suo momento non sia ancora arrivato.....;-)) aspetterò di arrivare in Puglia per riprovarci di nuovo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. marta non ride, fa l'indifferente! quindi finchè non scivoli sulla pozza, non te ne accorgi!!!

      Elimina
  4. i miei due si infastidivano entrambi perchè erano bagnati, li ho spannolinati entrambi quando ancora non c'era caldissimo quindi avevano i pantaloni, però finchè non l'hanno deciso loro non c'è stato verso di insegnargli a fare la pipì nel vasino.
    Deddè si beccava un sacco di premi, con Caia sono stata più semplice, niente premi anche perchè non capisce il valore ancora (non ha ancora 2 anni), però l'ho abituata al vasino da quando aveva 10 mesi.
    Anche se a volte se la fa ancora addosso perchè mi avvisa all'ultimo minuto.
    Comunque si, ci vuole tanta pazienza, e tanti cambi!!
    Vedrai che prima di quando meno te lo aspetti sarà spannolinata.
    Io con Deddè mi stavo disperando finchè da un giorno all'altro ha imparato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...aspetterò....!
      anche marta non ne capisce a pieno il valore, per cui ho smesso...intanto...aspetto!!! made'...è che...sto lavando più cose ora, che non quando era una vera nana !

      Elimina
    2. è vero, mio marito mi chiamava la donna che vive sullo stendino per quante lavatrici facevo durante spannolinamento, e nonostante la piccoletta sia quasi 2 mesi senza oggi ad esempio non ne ha centrata una :(

      Elimina
    3. per consolarti ricordati che non ha ancora due anni...:-)))
      è che giocare è più interessante che sedersi su un varino...anche se, io, "mi facevo le migliori giocate a barbie" circondata da sorella e a michette.

      Elimina
    4. ma io non mi preoccupo tanto lava la lavatrice ;)
      e ho tanta pazienza, mio marito ne ha un pò meno e nonostante gli dica di aver pazienza proprio non ce la fa anche perchè lei se deve avvisare qualcuno avvisa me e nessun altro!

      Elimina
  5. Ce la fa! ti stupirà! quando meno te lo aspetti..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a te quindi è andata a buon fine? la terza ha abbandonato del tutto il pannolino?

      Elimina
  6. uhu...noi siamo appena riusciti nello spannolinamento!! la prima settimana è stata un disastro, ci diceva "mamma pipì" dopo averla fatta e l'avrò cambiato 6 volte al giorno, poi di punto in bianco ha iniziato a chiamarci prima, inizialmente con un preavviso di 2 secondi (per cui dovevi precipitarti su di lui, sfilargli i calzoni e farlo pisciare dove veniva, senza discrezione nè distinzioni di sorta), poi siamo migliorati e ora non si bagna più.
    anche di notte o durante il pisolino del pomeriggio (3 ore!!) gli mettiamo il pannolino ma è sempre asciutto!!
    la cacca invece per lui è un problema: sul vasino non ci vuole stare (anche noi abbiamo provato coi libri ma si mette lì, legge e non spinge), in campeggio la faceva sugli aghi dopo aver girato per ore intorno alla roulotte alla ricerca del posto perfetto, adesso siamo in una casa e, dato che per terra non la può fare (e non la vuole fare, nemmeno se gli mettiamo una busta di plastica sotto), nel pannolino nemmeno, la trattiene finchè se la fa addosso... come l'hai convertita tua figlia al vasino?!?!?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. guarda, marta ha sofferto di ragadi, per cui quella posizione era ottimale per far uscire la cacca (che visione cruda!), e per fortuna l'ha capito subito...è stata una fortuna nella disgrazia, e ce la siamo cavata presto (fa la cacca lì da poco dopo aver compiuto 1 anno).

      Elimina
  7. Il pannolino...che nostalgia, mi sembra passato un secolo da quando ci voleva una valigia solo per pannolini, salviette, cremine per il sederino...eppure il più piccolo ha solo tre anni! Che dire, consigli...no, non esiste una formula magica, secondo la mia esperienza è fondamentale che il bambino sia deciso, convinto di voler fare questo passo che i genitori gli propongono, e tutto va liscio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie!!!
      convinta marta...non so, secondo me sta capendo a poco a poco cosa sta succedendo...staremo a vedere! intanto è passata una settimana circa e qualcosa inizia a cambiare...:-)

      Elimina
  8. Con la scimmia grande (si fa per dire) abbiamo iniziato d'estate. Ci sono state tante pipì sul pavimento e dappertutto con grande godimento suo e poco nostro. Via via le cose si sono normalizzate, quando lei ha preso confidenza con vasino e con l'idea di doversi autoregolare. Credo che sia un passaggio obbligato, ma niente premi e punizioni. Solo pazienza. Un abbraccio
    Ps. Il tema pantaloni corti è comune non ce la fanno a capire che sono CORTI e basta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pfu, mi stavo preoccupando...credevo che fosse un probl.solo di marta...ma sai che ha avuto la stessa reazione di fronte alle maniche corte???

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

La petulanza, sgradevole come una flatulenza

Ero già petulante; da un po' lo sono fino allo sfinimento. Comincio la mattina "fai colazione! è tardi! è suonata la campana!". Continuo a pranzo "Hai finito di mangiare?noi siamo alla frutta! Sbrigati".  Proseguo "Raccogli da terra! Togli di mezzo le cose che non devi usare! Prendi questa cosa e rimettila a posto! Mettiti le ciabatte! Non stare scalza!". Fino a sera "Vai a metterti il pigiama! Hai lavato i piedi? Hai lavoro i denti?". E quando è raffreddata...mamma mia! "Soffia il naso! soffia il naso forte! Devi soffiarti il naso! soffia il naso e poi facciamo questa cosa".
Basta! Non mi sopporto più!
Non è possibile tutto ciò, non si può andare avanti così. Ricordo che io non sopportavo mia mamma quando ripeteva fino allo sfinimento le stesse cose. La situazione è migliorata quando sono andata a vivere da sola. Solo che, 'sta povera creatura ha ancora un po' di anni da vivere con noi. Allora che si fa? Alle volte ho provato a con…

Una gravidanza da lode

A questo punto spero che cotanta bravura venga premiata con: - una bimba tranquilla la notte - una bimba che, sapendo che la sua mamma non è più una ragazzina, non la faccia strapazzare molto - una bimba che, sapendo che il papà non c'è molto a casa, sappia essere paziente con la sua mamma - tanta pazienza da parte mia (perché si sa che questa è inversamente proporzionale all'età) - felice accettazione da parte della sorella maggiore - una bimba che non si ammali quanto la sorellona - una bimba che decida di nascere né prima né dopo, ma al momento giusto - nessuna depressione post-partum, anche lieve (dai! dai!)
Chiedo molto? Vabbe', è il panico da prestazione; è il fatto che dopo 7 anni hai rimosso molto. C'è da dire che con la prima l'impatto, salvo la novità, non è stato drammatico, per cui no! non sono preparata al peggio :-P
Ma poi - una domanda - da cosa si vede che è una femminuccia? Signora incontrata nel panificio, da cosa se n'è accorta?


SalvaSalva

messaggi di aiuto

io, io sono una donna forte! io non ho bisogno di nessuno! io me la so cavare da sola! due bambine? e che ci vorrà! <<Pronto? mamma? non è che verresti a trovarci? Sai, a Marta farebbe molto piacere...>>.
Tutto questo per dire che, in questa seconda gravidanza, ho capito che il trucco per non crollare e cadere è...chiedere una mano! Banale, vero? Non è approfittarsene. E' spirito di sopravvivenza. Non so chi avete voi vicino - approposito, massima stima per le famiglie che si trasferiscono fuori dalla loro città di origine e che "producono" bambini senza l'aiuto di mamma e papà -, ma qui abbiamo la fortuna di avere, in un raggio di massimo 10 km, nonni materni e paterni.
A differenza della prima gravidanza, mi son ritrovata a alzare la cornetta, o semplicemente a rispondere Sì, lo voglio ogni qual volta mia mamma mi chiede "Hai bisogno di una mano?". Vabbe', ogni ogni volta proprio no, spesso sì. Poi 'sta storia dell'allattamento all'i…