lunedì 19 settembre 2016

Da un selfie nascono fiori


Stamattina tutto è nato da qui: non dal disegno, ma dal selfie. Sì, da un selfie possono venir fuori varie elucubrazioni sulla vita e sul da farsi. Assurdo? No. 
Ora vi spiego la successione logica dei miei pensieri. 

Mi sveglio, nottata leggermente turbolente per via dell'ennesimo temporale - conseguente scambio di letti: lei con il papà e io nel suo -.
Colazione, occhi che non riesco a aprire come si deve. Mi sento gonfia e penso "ma come fanno quelle che di mattina sono già belle?". Indossano gli occhiali da sole, certo.
"Dai, Gab, magari è solo una tua considerazione di te. Prova a specchiarti o a guardarti nel cell...non sarà così tragica...". La realtà è che la mia immagine stamattina è veramente tragica. Come avrà fatto mio marito a salutarmi prima di andare a lavoro? Risposta: amore, solo amore.

Nel frattempo, per scattare o meglio guardarmi nella fotocamera del cell, ho aperto Instagram. Scorro la bacheca, mi ricordo che nella fiera della mia città questi giorni c'è "Il mondo creativo" e che ieri ho fatto un salto - veloce perché la non più nana voleva andare via -. Vado a cercare online le crafter che ieri esponevano. 
Meraviglia per gli occhi. Quanta creatività e lavoro. Quanta passione trasformata in business (perché ci vuole). Quanta bellezza e bravura. 
Ho fatto un giro e ho ammirato l'allestimento ben curato di queste donne, i loro sorrisi e le loro creazioni. Ho salutato Antonella di blogacavolo, con la quale non ci eravamo mai viste, ma avevamo comunicato via mail (e qui, una piccola parentesi per la mia patanità! faccia a faccia la mia timidezza viene fuori alla grande).
La Puglia è bella, gode di una natura spettacolare, di mille tonalità di azzurro, di tradizioni, centri storici che sono piccoli gioielli. La Puglia però sforna anche un sacco di talenti. Sarà il mare, l'aria, il calore, i profumi, l'alimentazione, la mancanza di lavoro...qui prendono vita menti dinamiche e produttive. 
Ho vagato su instagram e ho trovato un mondo che non conoscevo, ma sospettavo. Sono stata assalita da una ventata di aria fresca e da uno stimolo ad andare avanti e rischiare.
Ho pensato che posso fare di più, per me e per l'economia di casa.
Tutto questo da un paio di occhi gonfi in un sabato mattina e uno specchio. La bellezza irrompe ovunque, anche se noi non ci piaciamo.

Chiudo con la mia ultima "creazione": I quadrotti di Gab, una serie di quaderni quadrati della dimensione di un cd, disegnati e tagliati a mano.
Non ancora online, ma ordinabili (contattatemi se vi interessano).
Buon fine settimana! E che ogni giorno profumi di nuovo e bello, anche nelle più piccole cose.


 La domanda comunque resta: come fanno alcune donne ad essere così belle anche appena sveglie????
SalvaSalvaSalvaSalva

10 commenti:

  1. Bellissimi!!! E brava tu, che hai saputo girare in positivo un momento no!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dai momenti NO nasce il meglio della creatività (o almeno è stato sempre così per me) :-*

      Elimina
  2. BELLISSIMIIIIII..
    non sapevo che vendessi la tua arte. Sai che sono tua fan. Appena torno ti chiamo e te ne ordino alcuni. Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. A parte la bellissima riflessione, i quadrotti sono bellissimi e se li metti on line mi prenoto non solo perché mi piace come disegni, ma anche per incentivare questa attività. Sto cercando anche io una strada mia e ci servirebbe poter anche solo arrotondare (ma viverci sarebbe meglio!!) grazie alle nostre passioni. Ora però non fare che per questa storia mi spari prezzi inaccessibili ahahah ma non vieni mai a Roma????? :))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comunque adoro Blogacavolo <3

      Elimina
    2. ahaha! no no, nessun prezzo inaccessibile :-D
      A Roma mi piacerebbe venire per un fine settimana, anche per far provare a Marta l'ebrezza del suo primo volo. Prima o poi mi accoccherò e ti avviserò ;-)

      Elimina
  4. E brava Gab!
    E' vero. La creatività spesso nasce dalle piccole cose, ma soprattutto dalla nostra predisposizione a notarle.
    Come dici tu "la bellezza irrompe ovunque" ed è come una tavolozza piena di colori...chi sa colorare, colori!! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e io son solo colorare, eheh!
      Grazie Alice (a te come va? è da un po' che non leggo blog per mancanza di tempo :-P)

      Elimina
    2. E' lo stesso per me, sono latitante da un po'.
      Insomma, non c'è male ma sono un po' irrequieta.... altro che adolescenza! Sono più confusa dei miei figli ;-)

      Elimina

Domande che richiedono preparazione

Dopo " da dove escono i bambini " siamo passati a " perché siamo fatti così? " (non è che esiste una puntata di Sia...