martedì 16 febbraio 2016

Il supplizio di essere supplente.

Sì, perché nell'attesa di una risposta da quel famoso colloquio, siamo passati a "mo' quasi quasi mi faccio dieci giorni da supplente".

Siamo state chiuse in casa per l'ennesima malattia, a pensare a cosa rispondere a quel lavoro - ma in realtà son loro che devono dare una risposta a me. Nel frattempo, in questi 10 giorni di clausura, è nato un benzinaio vicino casa, quasi dal nulla, il clima è cambiato - fa' molto caldo -, è passato carnevale, siamo in Quaresima. E io son stata nominata supplente di Arte e immagine in una scuola media della mia città.
Quando le cose devono andare così...ci vanno. Anche se tu hai timore, anche se non trovi parcheggio e arrivi tardi alla convocazione.
Sono supplente, dopo 13 anni di inclusione in III fascia sono supplente; ora sto cercando di capire se puntare a diventare professoressa (lunga carriera, lo so), o godermi questa esperienza e stop, continuare con l'altro mio precariato, 'chè sempre di precariato si tratta.
Ho dovuto ricominciare a studiare, perché dopo i famosi 13 anni di silenzio assoluto mica ti aspetti che da un giorno all'altro questi ti chiamino, così mica studi. Dovresti farlo sempre, per passione, ma nel frattempo hai fatto altro, ti sono sì passati tra le mani libri e artisti, ma da qui a mettere insieme una lezione decente ce ne passa! Tanto, una lezione decente è comunque difficile da fare: vuoi la non conoscenza del loro programma (che secondo voi un docente si preoccupa di aggiornare un supplente), vuoi che i <> non sono quelli di una volta, qua se si riesce a fare laboratorio e a interrogare l'unica volontaria sulla faccia della terra è già tanto. 
Comunque sto studiando, ogni giorno, così come ogni giorno torno a casa con un gran mal di testa. Questi <> sono vivaci, a volte maleducati, simpatici spesso e tanto alti! molto più alti di me, che mi confondo tra la folla, in classe.
Non provarci era sbagliato, penso. Ci sto provando. 
Più avanti saprò argomentare meglio, spero. Intanto qui mi trattano da tappabuchi, alcuni nemmeno si chiedono chi sia quella nuova donnina in sala professori, senza registro.
Ok, vado, mi aspettano altre 5 ore.
Buon lavoro e buona scuola!


12 commenti:

  1. dai non vedo l'ora di leggere anche tutto il resto. Bravaaaaaaa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mimma, è una esperienza, forte, scriverò a breve l'ode al professore :-)

      Elimina
  2. Congratulazioni flash professoressa! Lo so quanto è faticoso il lavoro della supplente perché ci sono passata pure io... alle medie poi, con gli ormoni impazziti e tanta energia da investire, è ancora più tosta! Tieni duro e... continua a studiare!! =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ormoni impazziti, bravissima! mamma mia, mi è capitata una scuola "fantastica" :-(

      Elimina
  3. tanti in bocca al lupo. perchè mi ricordo, da studentessa, come trattavamo i supplenti. e vedo cosa combinano in classe di mio figlio quando arriva un supplente. sig sig...

    RispondiElimina
  4. Raccontaci Gab, giorno per giorno....sono curiosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. giorno per giorno non ce la sto facendo, ma giuro che la settimana prossima scrivo tutto
      ;-)

      Elimina
  5. wowo... collega supplente flash...... io però ho mollato....sono tornataa fare lamamma!!!
    aspetto i tuoi racconti....

    RispondiElimina
  6. Secondo me, sarai bravissima! Aspetto con ansia gli aggiornamenti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bravissima...hmmmm....ti racconterò tutto ;-)

      Elimina

Domande che richiedono preparazione

Dopo " da dove escono i bambini " siamo passati a " perché siamo fatti così? " (non è che esiste una puntata di Sia...