Passa ai contenuti principali

ahhhhhh

Avete un consiglio per una madre idiota che spera che sua figlia non prenda la strada artistica dei suoi genitori, ma che si occupi di tutt'altro nella sua vita e che possa diventare un affermata professionista e campare così i suoi genitori che non godranno di pensione...un consiglio per una madre che, al primo disegno sensato della figlia, elargisce sguardi e sorrisi ebeti, che mancounainnamorata?

Ce l'avete, il consiglio?

E soprattutto...voi lo vedete l'omino?


Commenti

  1. sì sì, l'omino si vede bene!!! :) quanto alle prospettive rosee per lavori meno artistici sono sicura che la differenza non è poi così tanta....si arranca tutti quanti....meglio seguire i propri sogni! sorrisi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e vabbe', glieli farò seguire...ma secondo te tra batterista e disegnatrice...quale rende di più? ahaha!

      Elimina
  2. Certo che vedo l'omino!
    Ed é pure un omino che ha il suo perché!

    RispondiElimina
  3. Certo che si vede l'omino e bene!!!! Io un consiglio non te lo do perché altrimenti dovrei dirti di lasciarla fare e che seguire le orme dei genitori e' bellissimo.

    RispondiElimina
  4. Ovvio che si vede! Dai che sotto sotto ne sei fiera;)

    RispondiElimina
  5. Ma certo che si vede, ma ti pare?
    Solo siamo sicuri che le orecchie non siano gli occhi?
    Complimenti alla piccoletta ;)

    Susibita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, gli ochhietti sono piccoli e chiusi. Ha disegnato i singoli "pezzi" nominandoli. :-)

      Elimina
  6. Ma certo che si vede l'omino!!! Tutta sua madre!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ma chi, l'omino o marta? :-D ahahah!

      Elimina
  7. Cavolo!! La bimba ha del talento!!!;-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e vabbe'...lo coltiveremo...:-)

      Elimina
  8. Gran bel disegno di omino!!
    Ha stoffa, la bambina.
    Tutta sua madre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ora ci eserciteremo afffinchè le gambe gli partano almeno dal collo :-)

      Elimina
    2. Per completare, passa da me!

      Elimina
  9. certo che vedo l'omino. è bravissima! e purtroppo una soluzione non ce l'ho. tommaso disegna soli, alberi, alghe sotto al mare e pesci... e io lì che mi sciolgo e non ce la faccio proprio a dirgli "amore è meglio se fai l'ingegnere o se vai in banca come ha suo tempo poteva fare tua madre e ha detto no" (nel frattempo la mia, di mamma, si dispera e dice "nooooo.... un altro "artista" in famiglia nooooo!!!) :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io che speravo in una carriera da dentista...:-)
      comunque quando la vedo mi brillano gli occhi.

      Elimina
  10. Tu insisti a dire che è bravissima fino all'età della "sua" ragione, poi l'adolescenza farà il suo dovere. E tua figli farà esattamente le scelte che non vorresti tu ;D!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...:-)
      In fondo io e il papà abbiamo fatto esattamente ciò che volevamo...non posso-potrò lamentarmi ;-)

      Elimina
  11. sono daccordo con la solita.... insisti e poi farà l'esatto contrario...:=)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah! ok, ci provo! comunque oggi mi ha detto che vuole fare la batterista...io su squesto non posso insistere, non ne ho le capacità...questa volta gli occhi brilleranno al padre.

      Elimina
  12. Che stile! Curiosità di vedere i progressi, mi raccomando... Vedrai che presto farà anche il resto del corpo eh eh eh! ;) Anzi poi si sbizzarrirà coi vestiti... Possibile carriere da stilista all'orizzonte!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. riferirò alla nana! per ora si diverte a fare la stilista agghindandosi coi pezzi di stoffa, eheh!

      Elimina
  13. Si vede, eccome se si vede!
    Guarda, per la professione,forse solo medici e alcuni tipi di ingegneri se la passano bene, tutti gli altri arrancano anche loro, quindi...
    poi non c'è nulla da fare, se in casa si respira aria artistica, è difficile indirizzarla verso altro, a meno che non lo scelga lei!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, infatti...speravamo in una carriera da odontoiatra, odontotecnico, oculista...eheh! scherzo...so che la lasceremo LIBERA, così come hanno fatto i nostri genitori con noi...uff!

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

La petulanza, sgradevole come una flatulenza

Ero già petulante; da un po' lo sono fino allo sfinimento. Comincio la mattina "fai colazione! è tardi! è suonata la campana!". Continuo a pranzo "Hai finito di mangiare?noi siamo alla frutta! Sbrigati".  Proseguo "Raccogli da terra! Togli di mezzo le cose che non devi usare! Prendi questa cosa e rimettila a posto! Mettiti le ciabatte! Non stare scalza!". Fino a sera "Vai a metterti il pigiama! Hai lavato i piedi? Hai lavoro i denti?". E quando è raffreddata...mamma mia! "Soffia il naso! soffia il naso forte! Devi soffiarti il naso! soffia il naso e poi facciamo questa cosa".
Basta! Non mi sopporto più!
Non è possibile tutto ciò, non si può andare avanti così. Ricordo che io non sopportavo mia mamma quando ripeteva fino allo sfinimento le stesse cose. La situazione è migliorata quando sono andata a vivere da sola. Solo che, 'sta povera creatura ha ancora un po' di anni da vivere con noi. Allora che si fa? Alle volte ho provato a con…

messaggi di aiuto

io, io sono una donna forte! io non ho bisogno di nessuno! io me la so cavare da sola! due bambine? e che ci vorrà! <<Pronto? mamma? non è che verresti a trovarci? Sai, a Marta farebbe molto piacere...>>.
Tutto questo per dire che, in questa seconda gravidanza, ho capito che il trucco per non crollare e cadere è...chiedere una mano! Banale, vero? Non è approfittarsene. E' spirito di sopravvivenza. Non so chi avete voi vicino - approposito, massima stima per le famiglie che si trasferiscono fuori dalla loro città di origine e che "producono" bambini senza l'aiuto di mamma e papà -, ma qui abbiamo la fortuna di avere, in un raggio di massimo 10 km, nonni materni e paterni.
A differenza della prima gravidanza, mi son ritrovata a alzare la cornetta, o semplicemente a rispondere Sì, lo voglio ogni qual volta mia mamma mi chiede "Hai bisogno di una mano?". Vabbe', ogni ogni volta proprio no, spesso sì. Poi 'sta storia dell'allattamento all'i…

Una gravidanza da lode

A questo punto spero che cotanta bravura venga premiata con: - una bimba tranquilla la notte - una bimba che, sapendo che la sua mamma non è più una ragazzina, non la faccia strapazzare molto - una bimba che, sapendo che il papà non c'è molto a casa, sappia essere paziente con la sua mamma - tanta pazienza da parte mia (perché si sa che questa è inversamente proporzionale all'età) - felice accettazione da parte della sorella maggiore - una bimba che non si ammali quanto la sorellona - una bimba che decida di nascere né prima né dopo, ma al momento giusto - nessuna depressione post-partum, anche lieve (dai! dai!)
Chiedo molto? Vabbe', è il panico da prestazione; è il fatto che dopo 7 anni hai rimosso molto. C'è da dire che con la prima l'impatto, salvo la novità, non è stato drammatico, per cui no! non sono preparata al peggio :-P
Ma poi - una domanda - da cosa si vede che è una femminuccia? Signora incontrata nel panificio, da cosa se n'è accorta?


SalvaSalva