giovedì 26 marzo 2015

Opinioni casalinghe su Cenerentola



"Mamma, è la più bella Cenerentola che io abbia mai visto!"

Beh, certo, detto da Marta è quasi scontato: capelli lunghi, viso dolce, abito azzurro tempestato di luce. Scarpette con tacco, brillanti...strano se avesse detto il contrario. In realtà la preferiva in abito da sposa - scena finale - e anche io, devo ammetterlo. Credo che abito e acconciatura di quell'ultima scena la valorizzassero maggiormente.

Ad essere del tutto sincere, preferivo di gran lunga gli outfit della matrigna, anni '40-'50.
Ho provato a immaginarmi: io con un pomposissimo abito corredato di gonna con - quanti? - strati di velo, con capelli acconciati, colletto/maniche di tulle? no, non mi ci vedo. Opterei molto più probabilmente per la mise da stracciona, con capello selvaggio. Invece gli abiti di Cate Blanchet li sceglierei a occhi chiusi - per poi scoprire di non saperli indossare, ma questa è un'altra storia.
La matrigna, nella sua perfidia, è elegantissima. Non un capello fuori posto, un po' come mia nonna, che prima di uscire di casa, si avvolge in una nube di lacca (e se c'è vento, la chioma le si muove in blocco). Glaciale e impeccabile. Gelosa quanto basta per scatenare cattiveria, ma senza scomporsi.

C'ho riflettuto un po', e alla fine ho deciso.
Cenerentola mi è piaciuto, sì, ma qualcosa non mi ha convinta al 100%. Non so bene cosa.
Probabilmente tutto il gran parlare, il "caos" mediatico dell'anteprima milanese, le interviste, le foto, ecc., avevano creato in me aspettative troppo grandi.
Forse mi ha spiazzata la mancanza assoluta del fattore "musical" in un film Disney (nel mio inconscio speravo di riuscire a sostituire le canzoni di Frozen), non so.
Per poter dare un giudizio meno vago dovrei proprio rivederlo.
Ho capito però che fine fa' il papà di Ella, perché decide di ospitare questa giovane e affascinante donna con le sue figlie (desiderio di felicità, dice lui...hmmm dico io...).
E ho rivalutato questa delicata figura femminile, che devo dire, ha il suo carattere; l'innamoramento avviene tramite un dialogo - sì, ok, breve -, dopo essere rimasti affascinati ognuno dall'aspetto dell'altro. Poi si parlano, esprimono le proprie idee e zac! scocca la scintilla.
Una ragazza dalle idee abbastanza chiare, che per quanto le è possibile va in paese, chiacchiera con i popolani e i suoi vecchi servitori, gira per il bosco a cavallo, fa rifornimento di energie per poi tornare dalle diaboliche donne che abitano la sua dimora.

"Sii gentile e abbi coraggio" della Cenerentola del 2015, io la interpreto così: urla il tuo disappunto, ma sempre con gentilezza, senza ferire nessuno. Il tuo urlo avrà un valore più grande e non sarà solo rumore.

Da rivedere ;-)

6 commenti:

  1. Sto leggendo un sacco di recensioni su questo film, non sai cosa darei perchè Cicina avesse già l'età per andare al cinema e goderci noi due da sole un pomeriggio di sole donne!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. noi abbiamo cominciato a due anni e mezzo con il cinema. Quindi dai, ci siete quasi! :-*

      Elimina
  2. A me la favola di Cenerentola non ha mai attirato molto, questa figura di vittima remissiva che aveva bisogno della fata madrina per andare la ballo non mi convinceva, però il tuo punto di vista mi ha fatto riflettere molto...così mi pare decisamente più simpatica!
    Quanto ai vestiti...aspetterò che esca in DVD per dirti la mia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non è proprio il mio personaggio disney preferito, ma l'ho rivalutata in questa versione di Kenneth Branagh (nella quale secondo me viene fuori la cultura inglese, il loro modo di raccontare, meno plateale dei film americani).

      Elimina
  3. Anch'io sto leggendo diverse recensioni su questo film. Avendo due maschi non mi pongo nemmeno il problema di andare a vederlo, e poi la favola non mi entusiasmava.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come ho scritto a mammavvocato, anche a me non entusiasma molto il racconto (poi, tra le altre cose, non sopporto quando si dice nelle fiabe "si guardarono e fu amore eterno", grrr). Però con la scusa di Marta ho approfitto anche io per vederlo, e soprattutto per concentrarmi su quegli aspetti di un film che a primo impatt colpiscono subito la mia attenzione (colore, costumi, scenografia)

      Elimina

Riempirsi di bellezza

Io dico che abbiamo bisogno di fare cose belle , di riempirci di bellezza , di sottoporci a "pratiche positive", di respirare ari...