venerdì 1 agosto 2014

Alice vs Bianconiglio

Piacere, sono il Bianconiglio, e come tale scappo e grido "è tardi! è tardi!".

Corro anche adesso che è estate, ora che la scuola è finita e i ritmi potrebbero essere più lenti e rilassati. Corro, e Alice cerca di venirmi dietro, la costringo a seguirmi. Ma Alice dovrebbe sostare di più per conoscere il mondo, dovrebbe potersi fermare e osservare. Io la faccio correre.
Io do' tante cose per scontato, un po' per fretta, un p' perché le so già, e spesso non lascio a Alice abbastanza tempo per scoprirle e affrontarle da sola. La faccio correre.

Allora forse è per questo che ogni tanto ha momenti di "regressione", in cui vuole tornare a essere piccola. Forse vede che con i piccolipiccoli ci si ferma di più, si dedica loro più tempo, si è "soggetti" ai loro ritmi.

Lei invece corre, e se da un lato sembra contenta di venirmi dietro, dall'altro credo che si stanchi. 

Per me c'è sempre un motivo per correre: una pipì, una consegna, un pranzo da preparare - in ritardo - una spesa, un ritorno a casa, la noia.
Cara Alice, ti prometto che rallenterò, per te (ma anche per me ;-) )

12 commenti:

  1. Anch'io sono un Bianconiglio nel DNA, sempre di corsa anche se non ce n'è motivo. Guarda che cosa ho appena trovato: http://mammaalcubo.altervista.org/lumaca-che-scopri-importanza-della-lentezza/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'ansia per me, di voler fare tante cose e di non voler restare senza nulla da fare….:-(

      Elimina
  2. Vero... a volte considero i picci di Alice per tali, anche se lo so benissimo che cerca solo di fermarmi.
    Il tuo post mi ha ricordato quali sono le priorità per le prossime settimane.
    In cima, ovviamente, ci sarà Alice (no dai... in cima c'è Attila)
    :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. poi mi dici se sarai riuscita a tener testa ai tuoi ritmi? io ci sto provando, a volte è dura…poi mi ricordo di alice e rinsavisco, eheh!

      Elimina
  3. A volte succede che i bambini siano più saggi di noi! Loro sì che son capaci di godersi la vita se ne hanno la possibilità!
    Un abbraccio :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cavolo! quella curiosità e quella lentezza sono da tenere bene in considerazione e da imitare!!!

      Elimina
  4. Quanto mi sento in colpa per le corse che faccio,fare ai miei...e' tutto un "sbrigati", "siamo in ritardo" e cose così....pensa che Leo ha imparato a dirmi "mamma un attimo di pazienza!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uhuh! mi sa che tra un po' sentirò anche io questa frase :-P

      Elimina
  5. Ciao Gabriella, ti ho nominata nella mia classifica Top of the post per il blog MAM :-)

    http://mammaaiutamamma2014.blogspot.it/2014/08/top-of-post-4-agosto-2014.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. …si è perso il mio commento di ieri, qui sul mio blog…comunque…GRAZIE!!! e ho letto tutti i post, eheh!

      Elimina
  6. Carinissima questa interpretazione disegnata di Marta-Alice e Bab-Bianconiglio!

    RispondiElimina

Domande che richiedono preparazione

Dopo " da dove escono i bambini " siamo passati a " perché siamo fatti così? " (non è che esiste una puntata di Sia...