martedì 21 gennaio 2014

siamo una famiglia di arredatori d'interni...

siamo una famiglia di arredatori d'interni…ma con un papà un po' statico (giustificatissimo, visto che la sveglia stamattina era molto presto e io sarei rimasta a casa).


1. lei a letto, mamma e papà guardano la tv.
2. papà a letto, figlia "tossente" a letto, mamma monitora dal divano (e guarda la tv).
p.s.: cameretta e sala da pranzo sono comunicanti
3. ognuno al proprio posto.
4. lei fa incursione nel lettone.
5. per non svegliare papà con la tosse di lei, mamma decide di ritornare sul divano, con cuscino e coperta. Lei nel suo letto.
6. papà si alza, mamma e lei si trasferiscono nel letto matrimoniale. Ore 6,00 a.m., finalmente si dorme.

20 commenti:

  1. ...A D D I R I T T U R A alle 6,00...
    bel colpo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la tosse stizzosa…quando arriva miete vittime!

      Elimina
  2. La tosse malefica e' malefica.....comunque sarei curiosa di veder vignettata una mia notte!! ;-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. descrivimila e te la vignetto (…ho solo tempi lunghi :-P…ma mi sa che l'avevi capito, eheh)

      Elimina
  3. Ihihih...carini i disegni sui vari spostamenti! Sei stata scrupolosa come vespa e i modellini di porta a porta! Comunque il bello della famiglia è questo, prendersi cura l'uno dell'altro! 1 sorriso

    RispondiElimina
  4. però... siete più che altro un tour operator!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vorrai dire "sono", io, mamma gab :-)
      vista così, la nana è quella che deve sperimentare il luogo della vacanza, io le consiglio i posti migliori, il papà ha scelto il suo e non cambia idea

      Elimina
  5. che ridere, ti vorrei tanto mostrare il nostro modellino di questi giorni con mamma e papà con influenza intestinale e due orsette in giro per casa!!!!

    RispondiElimina
  6. Fa piacere non sentirsi sole nelle dis-avventure familiari, ormai ci si addormenta in un letto, ma nn si sa dove ci si sveglia e con quanti bimbi a fianco :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la nostra unica certezza è la quantità: è una sola, e siamo sicuri che si presenta ogni notte, a un preciso orario, tra noi…:-|

      Elimina
  7. Troppo carino questo tour notturno in casa vostra!
    Mi sa che ti conviene spostare il divano in camera da letto, però, così accorci almeno le distanze!

    RispondiElimina
  8. ci sta anche da lei…quella specie di divano ai piedi del suo letto e un fantastico divano ikea trasformabile in futon da 1 piazza e mezzo…solo che era pieno di bambole e vestiti…e volevo mantenere la mia intimità notturna. Anche se non è servito a molto…la prossima volta seguo il tuo consiglio :-)

    RispondiElimina
  9. Noi siamo molto volubili nei tour notturni, tanto che la frase serale tipica di Papozzo, prima della buonanotte, è: "Io, in che letto vado?"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. povero papozzo! il nostro è fortunato perché non c'è altro letto, oltre al nostro, in cui lui possa entrare…forse il futon in camera della nana, ma aprirlo di notte lo impigrirebbe troppo. :-)

      Elimina
  10. Spettacolare!!! Le mie notti sono molto più monotone... io che vado avanti e indietro infinite volte (meno la scorsa notte, ma non diciamolo troppo ad alta voce)... lei ora si fa in media un risveglio ogni ora.Ti immagini???? Aiuto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mamma mia! però non viene da voi? ti chiama soltanto? lei prima chiamava e facevamo avanti e indietro…ora ha capito che può essere autonoma e si presenta nel letto (e nemmeno ce ne accorgiamo!). Però quando è malaticcia optiamo per la tattica "veniamo noi da te" (vedi stanotte…io sul divano e lei, nel momento in cui mi sono addormentata, è scappata nel letto col padre…:-|)

      Elimina

Domande che richiedono preparazione

Dopo " da dove escono i bambini " siamo passati a " perché siamo fatti così? " (non è che esiste una puntata di Sia...