mercoledì 29 maggio 2013

la felicità è dietro l'angolo, a volte devi arrivare a Milano...

Condividere, personalità, non falsità, comunicazione, volti, sorrisi, amicizie, gioia, serenità, creatività, confusione felice, professionalità, nomi, realtà.
Pioggia, freddo, centrifugati, gadget, caffè.
Senso dell'orientamento.

25 maggio 2013

Grazie alle due donne che mi hanno sopportata più di tutte, le uniche a cui mi sono incollata, Cecilia e Francesca...grazie amiche! grazie Cecilia e ancora grazie al tuo navigatore ;-)
Grazie a tutte le donne che hanno organizzato il mammacheblog. Mi spiace essermi persa la giornata di venerdì....mi rifarò!

Grazie ai centrifugati salva-fame...mamma mia! una squisitezza unica! e io che ignoravo mio marito che me ne aveva parlato tanto bene; tempo fa premeva affinchè comprassimo un centrifugatore...certo luce dei miei occhi...ali! COMPRIAMOCELO!

Grazie alla vecchietta che mi ha fatto compagnia in stazione nell'attesa del treno :-)
Grazie a Fra' che mi ha regalato un ultimo saluto. Non ringrazio Trenitalia, questa volta (anche se, devo dire, non ha peccato in puntualità).

Grazie a chi mi ha sorriso e riconosciuta...e scusate se son rimasta nel mio cantuccio. Avrei voluto (vedi vignetta):


...hmmm....no, non è andata proprio così...


Non ho il complesso delle tette piccole, non sono una guardona, non sono particolarmente attratta dalle tette degli altri. E' solo che il cartellino ce l'avevamo tutte lì. Per capire chi fossero dovevo necessariamente guardare in quella direzione.
Se ci sarà una prossima occasione mi farò avanti...sono una timida, io! soprattutto in certe situazioni...mi inibisco parecchio...diciamo che mi esprimo meglio a vignette, ecco!

Bella, bella esperienza, belli i confronti, i progetti approfonditi, le vite che si nascondono dietro i nomi dei blog...grandi! E poi...quante menti! quante testoline pensanti in piena attività!

Io vado a dormire, non prima di aver dato una sbirciatina alle 5 regole per essere felici di mammafelice, anche perchè oggi, proprio oggi, ho fatto un piccolo passo che sono sicura mi porterà verso una nuova felicità (ohu, speriamo!).


P.S: per la sig.ra Gozzi: le mie camicie son tutte su una stessa gruccia, ricoperte da un bel cardigan...vado bene così? ;-)






lunedì 20 maggio 2013

come diceva qualcuno...l'ottimismo è il profumo della vita!



per la cronaca:
1. il dentista c'era: era disponibile solo la mattina e guardacaso stamattina non lavoravo;
2. dente riparato a costo zero (grazie salvatore del mio portafogli!);
3. niente di grave. C'è la possibilità che se ne venga nuovamente l'otturazione, ma saprò controllarmi perchè saprò a cosa andrò incontro;
4. non sono più brutta del solito (anche perchè si tratta di un dente in posizione strategica...posso ridere e lui comunque resta nascosto);
5. riuscirò a partire per Milano;
6. devo dare ascolto di più al mio "saggio e positivo" marito;
6. Marta, ad oggi, potrà iscriversi all'università...odontoiatria!!!!





domenica 12 maggio 2013

la mamma di cappuccetto

Così tutte le sere. Fosse per lei la risentirebbe più volte nella stessa sera. Per fortuna io e il papà riusciamo a convincerla che è il caso di dormire.
Di raccontare la stessa storia nello stesso modo non se ne parla: così Cappuccetto cambia, varia il contenuto del cestino che deve portare alla nonna (le medicine e la ciambella però ci sono sempre, la nonna ne ha bisogno!); la nonna è sempre più vecchietta cecata malata, il papà, quando esiste, è al lavoro. Il lupo non è furbo, è solo veloce, Cappuccetto è molto maleducata. La cosa che mi infastidisce, a volte, è che lei - come si può dedurre dal disegno - ci anticipa. Allora, mi chiedo, per quale motivo, mia adorata figliola, vuoi che te la raccontiamo se poi devi interrompere? e poi perchè sempre Cappuccetto Rosso, che è così truce e triste? 
Forse le da' sicurezza. Forse fa parte di quei rituali, di cui ho tanto sentito parlare, pre-nanna. Mi documenterò.
Intanto...buona festa della mamma a chi lo diventerà, a chi aspetta con ansia e desiderio di diventarlo. A chi lo è fisicamente, a chi è mamma nell'animo, a chi ha tanto amore da donare, a chi ha scelto di adottare un bimbo; a chi lo è, ma a volte vorrebbe non esserlo, a chi soffre di sensi di colpa, a chi si fa mille problemi. Alle mamme a tempo pieno, a quelle che si barcamenano tra lavoro e famiglia, a quelle costrette a scegliere, alle mamme ormai nonne. Alle mamme single, a quelle che se la devono cavare comunque da sole perchè i compagni son spesso fuori. A quelle che hanno bisogno di aiuto. Alle mamme che si sono arrabbiate anche in questo giorno di festa (ehmmm.....:-P).
Sicuramente ho dimenticato qualcuno...auguri!

martedì 7 maggio 2013

intervallo

video

Mi ci vorrebbe una pausa...una bella parentesi in cui stacco momentaneamente dalla vita attuale (mi riferisco solo a quella parte della vita che riguarda lavoro e extra), prendo le giuste distanze, quelle che mi permettono di guardare alle situazioni con il dovuto distacco, con l'occhio giusto, con obiettività e sana freddezza, per poter provare a costruire altro, con serenità.
Cacchio, mi lamento troppo spesso. Basta!!! Mi sto solo crogiolando, autocommiserando ecc. ,ma non arrivo ancora alla concretizzazione. Penso a quanto vorrei, a quanto sarebbe bello, a quante cose potrei fare. Poi mi faccio prendere dalle paure o semplicemente, molte volte, forse trovo "comoda" l'attuale realtà, che mi carica di meno responsabilità.

Fatemelo notare quando lo rifarò e...sgridatemi!

sabato 4 maggio 2013

Senza parole

Sono io che sono particolarmente nervosa, o lei particolarmente vivace? Fatto sta che :


Non ho altro da aggiungere.

venerdì 3 maggio 2013

pensieri

Gli aiellostickers...fico, no?
Chiedetemi perchè mi disegno sempre brutta? Non lo so. 
Prima o poi creerò un business. Gli adesivi se li compreranno solo i nonni, gli zii e gli amici strettissimi (forse), ma gli aiellos spopoleranno! Nel frattempo mi alleno a disegnare me un po' più gradevole, e anche più bassa, 'chè vista qua sembro chissacchè, invece a mala pena arrivo alla spalla del mio uomo...facciamo finta che sono su un gradino. Facciamo finta che sono anche meno bionda (sono bionda dentro, vabbe') e che questo sia solo un misero schizzo.


Sto allenando la mia creatività, sto cercando di sfogare la mia creatività a piccole dose, sto tentando di costruire un'alternativa per me e per il mio attuale lavoro (approposito: 8 stipendi...e sto). Sto pensando riflettendo appuntando progettando (anche con fra'). Intanto sorrido, non per finta, ma perchè gli ormoni si stanno dando una calmata e sono un po' più serena e meno in preda a crisi di panico esagerate. Sorrido e mi alzo le maniche; perchè camminare con le spalle abbassate e l'espressione triste non serve a nulla.


Riempirsi di bellezza

Io dico che abbiamo bisogno di fare cose belle , di riempirci di bellezza , di sottoporci a "pratiche positive", di respirare ari...