nuove cose

Sono giorni in cui sto imparando tanto. E' un periodo che mi sta ponendo davanti nuovi ostacoli. Alcuni li sto affrontando, altri li sto superando, altri ancora sono dietro l'angolo, non tarderanno a farsi vedere. Sono pronta. In questo istante sono pronta. Probabilmente durante l'attesa ogni tanto mi nasconderò o cercherò di scappare, oppure sarò così tanto presa dalle nuove avventure che non avrò proprio il tempo di fermarmi a pensare (....tse'...vabbe'...diciamo che non avrò il tempo di nascondermi, perchè per pensare lo trovo sempre...SEMPRE!).

Da questa settimana casa è diventata la mia sede (cavolo, per fortuna! siamo arrivati a quasi -7 stipendi, non ci sono nemmeno le condizioni pratiche per mettersi in macchina e raggiungere il posto di lavoro).
Finalmente ho avuto modo di conoscere un paio di genitori della classe di Marta: rappresentante di classe (un papà) e sua moglie. Due persone gentili e disponibili. Felicemente sorpresa, dopo aver parlato con loro, che a scuola non c'è l'usanza di fare i regali alle maestre - non che sia una cosa negativa farli, ma quando diventa un obbligo, l'affetto e la riconoscenza vengono messe da parte e se per caso non puoi permettertelo, allora sei fuori!). All'inizio dell'anno scolastico la direttrice ha annunciato che non è preferibile evitare. Così questi genitori hanno pensato di proporre un salvadanaio di classe, dove chi vuole, anonimamente e liberamente, versa una quota, che verrà donata a due fratellini che hanno perso il papà (credo stiano capendo se è cosa fattibile e soprattutto gradita)...in ogni caso bello! Bello perchè è un'azione che responsabilizza tutti e non delega a una ristretta "commissione" (come nel caso dell'acquisto del regalo).
Vengo da scuole - asilo-elementari-medie-superiori...sì, anche superiori - dove era abitudine comprare un regalo alle insegnanti in occasione di qualsiasi festa, senza escludere la fine dell'anno scolastico. Come ho detto, persino alle superiori. La nostra professoressa del ginnasio si è rifatta la collezione degli animaletti di swarovski con noi (non sto qui a raccontare i numerosi messaggi che ci lanciava durante le ore di lezione - lezione? - per farci intendere il suo amore verso questo materiale). E noi e le nostre famiglie, pivelli all'ennesima potenza, stavamo al gioco. 
Sentire che c'è un modo differente in cui possono funzionare le cose mi rende felice. Ho piacevolmente scoperto - sempre grazie ai genitori del compagno di Marta - l'esistenza di un forum dei genitori della scuola...grande! io, grande navigatrice, sono andata in "ricognizione", e ho già scoperto cose interessanti.
Chiudo con altre due immagini (una banalissima fotocamera di un banalissimo nokia, con l'effetto "retrò") del nostro "Natale in casa Aiello".



Quest'anno sembra che Babbo Natale non ci farà terrore...sembra...in attesa del 24, io e la nana abbiamo sparso il suo ritratto qua e là...:-)

Commenti

  1. non mi piace questa usanza di dover per forza fare i regali a tutti gli insegnanti! mia madre, che insegna alle elementari, si ritrova ogni anno una collezione di gingilli inutili!
    proprio ieri mi ha chiamato la mamma di una compagnetta dello gnappo per chiedermi se volevo partecipare al regalo alla maestre...io l'anno scorso ho portato per tutte un piccolo assaggio dell'olio d'oliva del mio papà e quindi le ho proposto magari di prendere qualcosa di gastronomico da mangiare tutti insieme, ma non mi è sembrata molto convinta;.))
    Mi piace molto l'idea del salvadenaio collettivo per aiutare chi davvero ne ha bisogno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quindi immagino se si proponesse di fare un salvadanaio dove ognuno mette ciò che può...! mia mamma mi ha detto che quando non riteneva giusta la cifra o l'idea del regalo ( a volte espressamente chiesto dalle insegnanti), si dissociava e pensava a un pensiero simbolico.

      Elimina
  2. anche da me si usava...ma fino alle medie. In ogni caso da abolire se fatto come cosa istituzionale e non come gesto di gratitudine nei confronti di persone speciali nel percorso formativo dello studente. 1 sorriso

    RispondiElimina
  3. ahahah...solo ora noto che anche il blog è addobbato...MITICA! ^___^

    RispondiElimina
  4. Mi piace che stai vivendo un sacco di avventure!
    Le avventure fanno bene all'animo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...hai ragione, il mio animo ne uscirà trionfante, in qualsiasi modo vadano le avventure. Buona giornata!

      Elimina
  5. da noi questa cosa del regalo alle maestre o professoresse non c'è mai stata!!! e mi sembra veramente una cosa superflua, soprattutto di questi tempi. invece l'alternativa del salvadanaio è proprio una bellissima idea!!
    in bocca al lupo per il lavoro da casa, mi raccomando, non farti tentare dal pigiama e dal frigorifero!! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah! no, mi sto facendo "bella" ogni mattina, perchè accompagno la nna a scuola...ce la posso fare!

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari