Passa ai contenuti principali

questo è halloween, halloween, halloween!


Passi che l'asilo ci abbia "costrette" a festeggiare Halloween.
Passi che abbiamo trascorso qualche ora a realizzare la maschera (se proprio dovevamo festeggiarlo, allora perchè non omaggiare il signor Burton?).
Passi che la nana, dopo sole due mattine di asilo, s'è beccata la tonsillite (e da sabato è in isolamento...domani vedrà la luce del sole per andare a una festa piena di nani! Che "il signore degli antibiotici" sia con noi!)...
...ma lo smalto nooo!!!
Tutta colpa della zia (che sa che non è cosa gradita il colore sulle dita della nana); lei decide che deve farmi spaventare sul serio e pitta le mani della nana, logicamente col suo (esultante) consenso.
Sono stata piccola anche io, lo so; e anche io, come quasi tutte le femminucce, mi divertivo a colorarmi le unghie, anche con i pennarelli. Non ci posso fare nulla: lo smalto mi piace un sacco sugli altri; io mi sento ridicola (non l'ho messo nemmeno il giorno del matrimonio); ancor più non mi piace sulle mani delle bimbe.
Ops! sembro mio padre, quando parlava e ci rimproverava dimenticandosi che era stato giovane anche lui...brrrr!



Commenti

  1. Si però hai ragione....lo smalto sulle unghia delle bimbe, non ci sta.....però visto che era halloween si può chiudere un occhio che dici?!?!?!

    RispondiElimina
  2. uno, due, se lo vuoi, canta la ballata della zucca con noi!!! :-D
    da cosa era mascherata la nana? da jack o sally? :-) io ADOOOOOOORO tim burton!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. jack! :-)
      anche io, anche io! anche se ho dovuto aspettare nightmare before christmas per capire che anche edward era roba sua...:-P

      Elimina
  3. anche a me non piacciono le bimbe ocn lo smalto
    invece l'omaggio a Burton eccezionale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi sa che lo riuseremo a carnevale ;-)

      Elimina
  4. ok. hai ragione: sembri tuo padre, come il padre di tutte.

    ma lo smalto sulle unghie delle bambine mette in forte disagio pure me. soprattutto quando ce l'hanno da più giorni ed è tutto mangiato e rovinato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah! questo lo davo per scontato, nella hit dei miei gradimenti.

      Elimina
  5. MA ERA UN GIOCOOOO!!! Però non dici che la zzzzia prima di metterglielo si è accertata che la mamma avesse il levasmalto!?!?!

    RispondiElimina
  6. non mi piace lo smalto sulle bimbe come pure non mi piace questa festa importata e commerciale...adoro invece il carnevale!!! e se potessi mi maschererei e andrei ancora alle feste mascherate;-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'ultima volta che mi sono mascherata è stato...uhmm...ehmmm....vabbe' dai, ero già grande e fidanzata. Un'amica festeggiò i suoi 30 anni con una festa a tema...e devo dire...che m'è piaciuto un sacco crearmi l'abito!:-)

      Elimina
  7. Su su si può superare!!!:D io ne avevo in tutte le sfumature fosforescenti! si fosforescenti, orribili, eppure ogni tanto, (in genere di nascosto) me lo mettevo! che ridere...fossero almeno bei colori!!XD eppure mi atteggiovo da gran dama!:D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma...chissà cosa pensano le bimbe (a me piaceva quello fuxa, di barbie, che si metteva e si toglieva con le dita...e profumava!). Marta di fronte a unghie colorate non capisce nulla: resta estasiata!

      Elimina
  8. mi piacciono molto i tuoi disegni...da oggi ti seguo...ciao

    RispondiElimina
  9. Ah ah ah!! Come ti capisco, anche io sono anti smalto! Ma la piccola dev'essere stata proprio contenta!

    RispondiElimina
  10. anche la mia piccola peste quando mi vede mettermi lo smalto lo vorrebbe pure lei.anche il resto dei trucchi!per ora ovviamente si accontenta di pasticciarsi le unghie con le matite...

    francy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la mia si pasticcia gli occhi (e oggi ho scoperto che ha cosparso una sua bambola di trucco in crema...), gli smalti (che non uso, ma che ho...non si sa mai!) sono in area riservata, eheh!

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

La petulanza, sgradevole come una flatulenza

Ero già petulante; da un po' lo sono fino allo sfinimento. Comincio la mattina "fai colazione! è tardi! è suonata la campana!". Continuo a pranzo "Hai finito di mangiare?noi siamo alla frutta! Sbrigati".  Proseguo "Raccogli da terra! Togli di mezzo le cose che non devi usare! Prendi questa cosa e rimettila a posto! Mettiti le ciabatte! Non stare scalza!". Fino a sera "Vai a metterti il pigiama! Hai lavato i piedi? Hai lavoro i denti?". E quando è raffreddata...mamma mia! "Soffia il naso! soffia il naso forte! Devi soffiarti il naso! soffia il naso e poi facciamo questa cosa".
Basta! Non mi sopporto più!
Non è possibile tutto ciò, non si può andare avanti così. Ricordo che io non sopportavo mia mamma quando ripeteva fino allo sfinimento le stesse cose. La situazione è migliorata quando sono andata a vivere da sola. Solo che, 'sta povera creatura ha ancora un po' di anni da vivere con noi. Allora che si fa? Alle volte ho provato a con…

messaggi di aiuto

io, io sono una donna forte! io non ho bisogno di nessuno! io me la so cavare da sola! due bambine? e che ci vorrà! <<Pronto? mamma? non è che verresti a trovarci? Sai, a Marta farebbe molto piacere...>>.
Tutto questo per dire che, in questa seconda gravidanza, ho capito che il trucco per non crollare e cadere è...chiedere una mano! Banale, vero? Non è approfittarsene. E' spirito di sopravvivenza. Non so chi avete voi vicino - approposito, massima stima per le famiglie che si trasferiscono fuori dalla loro città di origine e che "producono" bambini senza l'aiuto di mamma e papà -, ma qui abbiamo la fortuna di avere, in un raggio di massimo 10 km, nonni materni e paterni.
A differenza della prima gravidanza, mi son ritrovata a alzare la cornetta, o semplicemente a rispondere Sì, lo voglio ogni qual volta mia mamma mi chiede "Hai bisogno di una mano?". Vabbe', ogni ogni volta proprio no, spesso sì. Poi 'sta storia dell'allattamento all'i…

Una gravidanza da lode

A questo punto spero che cotanta bravura venga premiata con: - una bimba tranquilla la notte - una bimba che, sapendo che la sua mamma non è più una ragazzina, non la faccia strapazzare molto - una bimba che, sapendo che il papà non c'è molto a casa, sappia essere paziente con la sua mamma - tanta pazienza da parte mia (perché si sa che questa è inversamente proporzionale all'età) - felice accettazione da parte della sorella maggiore - una bimba che non si ammali quanto la sorellona - una bimba che decida di nascere né prima né dopo, ma al momento giusto - nessuna depressione post-partum, anche lieve (dai! dai!)
Chiedo molto? Vabbe', è il panico da prestazione; è il fatto che dopo 7 anni hai rimosso molto. C'è da dire che con la prima l'impatto, salvo la novità, non è stato drammatico, per cui no! non sono preparata al peggio :-P
Ma poi - una domanda - da cosa si vede che è una femminuccia? Signora incontrata nel panificio, da cosa se n'è accorta?


SalvaSalva