io ti rinnego!


questo la dice lunga...forse era un tantino meno arrabbiata di come l'ho disegnata io (mi scuso per la scarsa qualità del prodotto, ma per la fretta ho disegnato in digitale, a mano...e...beh, questo è quello che ne è venuto fuori), però gliel'ha ripetuto più volte, alla povera ciabattina, scagliandola anche sul pavimento....E FINALMENTE!!! erano giorni che io e il papà le ripetevamo che le scarpette ormai erano piccole, che le andavano bene l'anno scorso, quando le abbiamo comprate, ma quest'anno il piede era diventato più lungo...ma no, lei no, non ci ha mai voluto dare ascolto...per a due anni un pizzico di saggezza c'è, per fortuna...


*************

ecco come abbiamo trascorso la mattina:
per chi fosse dei dintorni, ci troviamo a San Vito, frazione di Polignano a mare: è un piccolissimo centro che conta (ricerca su internet) 88 abitanti. Non c'è granchè a San Vito se non una fantastica Abbazia (che si scorge già dalla tangenziale), qualche ristorante-trattoria (dove con Fra' abbiamo mangiato - prima di Marta - ottimo pesce), qualche casetta, barche di pescatori e villette. La spiaggia dove siamo state io e lamiss, è ottima per chi ha nani al seguito: è spiaggia libera, con ciotoli, pietre e una piccola quantità di sabbia. Gli scogli hanno creato una barriera con il mare aperto, per cui l'acqua è sempre calma e bassa (e, aggiungerei, limpida). I bimbi possono avventurarsi da soli...ma...marta no! lei non ama poggiare i piedi in acqua! non le chiedete di camminare sul bagnasciuga...non lo fa! per cui oggi ho dovuta portarla in braccio, camminando sugli scogli a piede nudo (avevo dimenticato le mie fantastiche scarpe da mare - di quelle che ti compri solo se hai un figlio a seguito), rischiando più volte di cadere (per fortuna non sono scogli scivolosi, ma...le pietre sotto la pianta del piede...qualcuno potrebbe trovarle terapeutiche...io no, soprattutto NO con 12 chili tra le braccia).
Perchè ho passeggiato, allora? perchè la miss voleva che raggiungessi il centro della "piscina" per osservare i pesci e bagnarsi le mani............:-|
Domani ci tocca un battesimo, niente mare! spero di avere altro tempo libero la settimana prossima per portarla di nuovo...anche perchè vorrei che facesse "amicizia" con questa nuova situazione (ha una mamma ex-insegnante di nuoto, cavolo!!!)

Commenti

  1. Ciao Gab! Anche Guia non vuole mai bagnarsi i piedi sul bagnasciuga...e infatti andare al mare è faticosissimo! Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono bimbe con la puzza sotto...i piedi! eheh!

      Elimina
  2. la tua trottolina è stupenda!!!!!! complimenti Gab!!!*_*

    RispondiElimina
  3. anche noi siamo stati al mare (ormai sulla via del ritorno) e anche noi abbiamo sofferto non poco per far ri-familiarizzare tommi con la sabbia!!! ma perchè un anno ne vanno matti, mangiandola a manciate, e l'anno dopo hanno reazioni isteriche da manuale quando cinque granelli gli si infilano tra le dita!?!?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco, marta è esattamente così!

      Elimina
  4. Che meraviglia polignano!!! Noi al momento ci accontentiamo di sguazzare in piscina o al massimo al lago perchè pervio primo bagno al mare aspettiamobovviamente di arrivare il Puglia ;-))
    Buona domenica!!!
    Ps: anche michy voleva infilarsi le scarpine di plastica dello scorso anno ma alla fine anche lui ha capito che il suo oiedone non ci entrava piú!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah! sono strepitosi 'sti fanciulli!

      Elimina
  5. uff... chissà se e quando lo vedremo il mare quest'anno... divertitevi e abbronzatevi pure per noi... se siete sopravvissuti al battesimo con questo caldo, of course!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sopravvissuti...cioè...ehmmm...stanotte marta aveva la febbre!!!

      Elimina
  6. Urgono post per insegnare ai bambini a nuotare ;D!
    Come ex insegnate di nuoto hai alcune dritte?!
    I miei si muovono senza paura, ma con i braccioli. Mi piacerebbe liberarli ;D! (e stare più tranquilla se riuscissero a gelleggiare in autonomia senza aiutini)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. insegna loro a mettere prima la bocca (e a fare le bolle) sott'acqua e poi tutta la faccia, poi andate sott'acqua insieme e nel frattempo togli loro un bracciolo, oppure falli stare in acqua aggrappati a quei tubi galleggianti (guardandoli attentamente, eheh), così, appena si sentiranno tranquilli, cominceranno a sperimentare e a lasciare l'aggeggio...poi in piscina si davano la spinta partendo dal muretto, fino alle spalle della maestra, allontanandoci sempre di +, per far fare loro piccoli tragitti in completa autornomia....mini lezione, parte 1, terminata! :-)

      Elimina
  7. Se passi da me, c'è qualcosa per te...

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari