Passa ai contenuti principali

un te' caldo, grazie!

Per prima cosa, ringrazio di cuore www.lasolitamamma.it (devo capire bene come si fa a mettere un collegamento scrivendo soltanto un nome, e non tutto il link...vabbe'), per il premio ricevuto.
A breve mi attiverò per "passare parola"; intanto mi "sdebito" con un paio di disegni ;-).


(la mia testimonial, l'unica persona che con 45° all'ombra, è capace di ordinare un te' caldo al bar!)


Dunque, è già da sabato scorso che volevo scrivere 'sto post, poi vuoi una cosa, vuoi un'altra...insomma, non ce l'ho fatta...ma in fondo, che fretta c'è?
Lo dedico alla mia testimonial di nozze (tanto lo so che stai leggendo, di nascosto, senza farti vedere da me e da nessuno!). Nasce da una riflessione: mi sono chiesta PERCHE' per poter prendere un caffè all'aperto, per 4 passi, per un po' di shopping in compagnia, devo aspettare che LEI torni per le vacanze (il suo ritorno al sud si concretizza quindi tre volte max in un anno, se fate il calcolo delle feste grosse comandate...); PERCHE' non posso godere di questi momenti anche in altri periodi dell'anno? PERCHE'?
insomma, sono stata presa da un momento di solitudine e sconforto (forse sono solo gli ormoni impazziti)...da un po' di tempo la vita è cambiata, le amicizie anche...cioè, le vecchie amiche ci sono sempre, però...però...fisicamente ci si vede mooooooolto meno...e che ci vuoi fare, gli orari di una donnaconpupaaseguito sono un po' diversi, soprattutto se la donnaconpupaaseguito lavora (per prendere stipendio, se tutto va bene, ogni tre mesi.....MACHIMMELOFAFFARE!!!!!!!!!!!).
Le amiche con prole hanno anche loro tempi differenti, e soprattutto hanno mariti con lavori normali con cui trascorrere le giornate.






Vabbe',dai, non è poi una situazione così drammatica! sto bene! sono felice! mi piace avere tempo per me...ops! volevo dire per me e marta! 
Proprio per sfatare questa condizione da donna disperata in attesa che l'amica torni per le vacanze, sabato scorso appunto io la nana e "ziaanto" siamo andate a prenderci un cupcake (che in questo periodo fa molto figo!) e a fare un giro per negozi (economici). 
Ecco noi tre al bancone della caffetteria:




Tanto per intenderci, è chiaro da chi spero Marta prenda in altezza?




P.S.: "ziaanto" è la sorella di Francesco.

Commenti

  1. a parte i tuoi meravigliosi disegni, che sono già da soli bellissimi, complimenti per il premio e non disperare. Io non sono una mammaconpupaalseguito, ciononostante coltivare amicizie risulta difficile. per il lavoro che assorbe tempo, voglia ed energie.
    meno male che ci sono le amichette blogger a tenerci compagnia... :-))
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, hai ragione...ma poi, ne vale la pena secondo te lavorare tanto, togliendo tempo alle bellezza della vita?
      comunque...GRAZIE!!!

      Elimina
  2. Grazieeeee! Ti sei ampiamente sdebitata! Poi non te lo dirò più, ma sono bellissimi i tuoi disegni, proprio belli!
    Ops! I blogger di mamme prolificano proprio perché ad un certo punto uscire conpupialseguitoinorarinomali diventa impossibile, se lavori pure!
    A presto ;D!

    RispondiElimina
  3. Complimenti per il premio!! Per linkare nell'editor di post devi solo scrivere il nome e selezionarlo (farlo diventare blu scorrendo con il mouse, per intenderci) e cliccare su "inserisci link". A questo punto nella striscia "Indirizzo web" metti l'indirizzo a cui vuoi riferire la scritta ed è fatto! Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie!ci proverò...spero di riuscirci questa volta...ehmmm.....:-)

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

La petulanza, sgradevole come una flatulenza

Ero già petulante; da un po' lo sono fino allo sfinimento. Comincio la mattina "fai colazione! è tardi! è suonata la campana!". Continuo a pranzo "Hai finito di mangiare?noi siamo alla frutta! Sbrigati".  Proseguo "Raccogli da terra! Togli di mezzo le cose che non devi usare! Prendi questa cosa e rimettila a posto! Mettiti le ciabatte! Non stare scalza!". Fino a sera "Vai a metterti il pigiama! Hai lavato i piedi? Hai lavoro i denti?". E quando è raffreddata...mamma mia! "Soffia il naso! soffia il naso forte! Devi soffiarti il naso! soffia il naso e poi facciamo questa cosa".
Basta! Non mi sopporto più!
Non è possibile tutto ciò, non si può andare avanti così. Ricordo che io non sopportavo mia mamma quando ripeteva fino allo sfinimento le stesse cose. La situazione è migliorata quando sono andata a vivere da sola. Solo che, 'sta povera creatura ha ancora un po' di anni da vivere con noi. Allora che si fa? Alle volte ho provato a con…

messaggi di aiuto

io, io sono una donna forte! io non ho bisogno di nessuno! io me la so cavare da sola! due bambine? e che ci vorrà! <<Pronto? mamma? non è che verresti a trovarci? Sai, a Marta farebbe molto piacere...>>.
Tutto questo per dire che, in questa seconda gravidanza, ho capito che il trucco per non crollare e cadere è...chiedere una mano! Banale, vero? Non è approfittarsene. E' spirito di sopravvivenza. Non so chi avete voi vicino - approposito, massima stima per le famiglie che si trasferiscono fuori dalla loro città di origine e che "producono" bambini senza l'aiuto di mamma e papà -, ma qui abbiamo la fortuna di avere, in un raggio di massimo 10 km, nonni materni e paterni.
A differenza della prima gravidanza, mi son ritrovata a alzare la cornetta, o semplicemente a rispondere Sì, lo voglio ogni qual volta mia mamma mi chiede "Hai bisogno di una mano?". Vabbe', ogni ogni volta proprio no, spesso sì. Poi 'sta storia dell'allattamento all'i…

Una gravidanza da lode

A questo punto spero che cotanta bravura venga premiata con: - una bimba tranquilla la notte - una bimba che, sapendo che la sua mamma non è più una ragazzina, non la faccia strapazzare molto - una bimba che, sapendo che il papà non c'è molto a casa, sappia essere paziente con la sua mamma - tanta pazienza da parte mia (perché si sa che questa è inversamente proporzionale all'età) - felice accettazione da parte della sorella maggiore - una bimba che non si ammali quanto la sorellona - una bimba che decida di nascere né prima né dopo, ma al momento giusto - nessuna depressione post-partum, anche lieve (dai! dai!)
Chiedo molto? Vabbe', è il panico da prestazione; è il fatto che dopo 7 anni hai rimosso molto. C'è da dire che con la prima l'impatto, salvo la novità, non è stato drammatico, per cui no! non sono preparata al peggio :-P
Ma poi - una domanda - da cosa si vede che è una femminuccia? Signora incontrata nel panificio, da cosa se n'è accorta?


SalvaSalva