lunedì 31 ottobre 2011

groupie

l'altro giorno parlavo di tempestività, oggi vi comunico che sono innamorata!....guardavo marta, stasera, ad un concerto di amici, in un paese a 40 km da qui(io ela nana ci siamo andate insieme, armata, io,di un pizzico di incoscienza): lei cantava (improvvisava parole di canzoni che nemmeno io avevo mai sentito...non cantava, ululava, ma l'effetto era quello di un canto, come quello delle nonnine, in chiesa, che non conoscono le parole ma ci provano lo stesso), ballava (in questo non ha preso da me!), si scatenava, cercava di scattare foto col cellulare, mi costringeva ad andare avanti ad ogni due canzoni, applaudiva, gridava "baaaaaviiiii!"e batteva le mani...e mi commuovevo, con la scusa di ridere di lei (in realtà mi faceva anche tanto ridere)....e nel frattempo pensavo "non poteva capitarmi bambina migliore"...non so spiegarvi perchè, so solo che non riuscirei ad immaginarmi figlia diversa, anche se a volte "pecca di tempestività"...con un papà molto spessissimo assente per lavoro, io abituata per carattere a cavarmela da sola e a fare tutto non potevo pensare ad una figlia migliore...è come se tutto fosse capitato e si fosse incastrato alla grande...la vita alle volte è un incastro perfetto...se la guardi da lontano è un filo d'oro che congiunge tutto...le piccole (e grandi) imperfezioni ci sono sempre, ma se guardi tutto a distanza non le vedi...scorgi solo la bellezza degli accostamenti...probabilmente domani, in preda al nervosismo e alla stanchezza la penserò diversamente...ma intanto stasera posso affermarlo con certezza....
....sono innamorata....

domenica 30 ottobre 2011

waiting for....

...30 ottobre 2011: ho intravisto i primi timidi segnali natalizi.
i primi pensieri che mi hanno assalita sono stati"mado',ma che schifo! così viene la nausea...ma non si può, ad ottobre...di già....che scempio (vabbe', ho esagerato)!".

oggi però, sarà per il cielo plumbeo ("ca ci'!" si direbbe a Bari) che si scorge dalla finestra, sarà che per la prima volta ho avvertito il desiderio di stendermi sul divano con addosso un plaid, sarà per l'odore delle castagne..insomma, oggi ho avvertito un forte desiderio di natale, e io inizio ad attenderlo così....con angelo!


P.S.: che poi, angelo a me richiama alla memoria un fantasticomagicofelice(anche se freddo e zanzaroso) luogo di lavoro, la "città dei ragazzi", purtroppo chiusa per mancanza di  fondi a dicembre dell'anno scorso....
riflettevo sulla tempestività di marta (tempestività che per fortuna non si manifesta spesso) nello svegliarsi, la notte, nel precisoesattosputato momento in cui tu adagi in silenzio il tuo sedere sul materasso, con il solo pensiero nella testa di stenderti sopra quel materasso, coprirti e dormire, ancor prima di chiudere gli occhi....tempestività che si manifesta ancora nello svegliarsi, dopo che ti sei alzata dal letto prima ancora di stenderti e addormentarti, quando, tornata in punta di piedi in camera, ti siedi, stendi le gambe, ti giri, ti stendi, prendi le coperte, le porti alla testa e....buuaaaaa!!!! eccola di nuovo...machecc'aveva stanotte marta?

sabato 22 ottobre 2011

dall'estetista

Non vi illudete di potervi recare dall'estetista così come eravate vestite in casa, così come eravate vestite la mattina, quando siete uscite per servizi vari...non vi illudete...ci sarà sempre qualcuna che dall'estetista o in questo caso dall'estetista-parrucchiere ci è andata come se fosse di ritorno da un appuntamento elegante, qualcuna che vi darà l'ennesimo schiaffo morale (un po' come la storia del pediatra, per chi avesse letto la vignetta di circa un anno fa). E' inutile cercare di darvi spiegazioni (o formulare frasi che pronuncerete a chi si siederà accanto a voi e oserà cominciare una conversazione su cosa fa' nella vita, i mille impegni, ecc.): è inutile pensare a vostra figlia, dando a lei la colpa, perchè lei, quando siete uscite di casa, dormiva! E' inutile pensare alla frenesia della giornata, perchè proprio quel giorno non siete andate a lavoro e a darvi una mano, per giunta, c'era anche vostro marito. E'inutile giustificarvi col fatto che il centro estetico è proprio sotto casa (allora perchè non siete scese in tuta?), perchè anche la signora di cui sopra abita accanto al salone....e ancora, inutile cercare di sistemarvi alla meglio quando, circondate dagli specchi enormi e illuminate dalle lampade che fanno venir fuori tutti i difetti, cercherete di sistemare quel capello che proprio non sta giù...la prossima volta ci andrete con vostra figlia e entrando direte "ehmmm....salve, sì, sono la babysitter"!

pensieri mattutini di una giovane mamma disordinata (in attesa del ciclo)

venerdì 14 ottobre 2011

ebbene sì...se "restare chiusa in ufficio" fino alle ore 12,00 di oggi era il mio incubo peggiore, "rimanere intrappolati sui binari" l'ha soppiantato alla grande! non chiedetemi come è successo...non chiedetemi cosa ho provato...vi rassicuro solo su una cosa: ero sola! certe "chiamiamole distrazioni" me le concedo per lo più in solitudine (come bruciare la croccola nel microonde - spaccare il piatto di ceramica a metà - rompere quasi sicuramente il forno - perdere le chiavi dell'auto due volte in un giorno -  far scattare la corrente (no, qui marta c'era!)

martedì 11 ottobre 2011

le scoperte del giorno

oggi ho imparato che:

- i baresi (o i pugliesi-meridionali in generale), nel momento del sorpasso, tendono a guardarti con aria di disprezzo, ma anche curiosi di vedere in faccia chi è l'autista (dentro di sè sanno per certo che è una donna, e talvolta restano delusi nell'accorgersi che alla guida c'è un loro simile) che stava intralciando, senza farsene il benchè minimo problema, il loro percorso;
- le maestre della scuola elementare indossano TUTTE lo stesso paia di scarpe (ho cercato di eclissare la marca...)!

la sindrome da madre afflitta e snaturata

stasera, dopo non so quanto tempo, scopro che...sono sola! sola, senza marito e per giunta senza figlia! il primo fuori bari per lavoro, la seconda a casa dei nonni, per necessità lavorative mie..."gabriella, fa freddo, è inutile che vieni a prendere marta e poi domattina presto, levataccia per la piccina...lasciala qui!"... malefici nonni, che pur di stare con la nana sarebbero pronti ad inventare catastrofi su catastrofi.
di far freddo fa' freddo, cavolo! però...però...dovrei sentirmi in pace con me stessa, avrei potuto chiamare le amiche e dire"ci vediamo? dai ragazze, su, finalmente, noi, a spettegolare un po' senza intralci maschili e naneschi....dai!" e invece...e invece...soffro di complessodamadresnaturata....che non si dica che non ho lavorato! anzi! piuttosto che chiamare le amiche e bere birra ho preferito stare davanti al pc, in camera della mia nana (con una foto sulla scrivania, vicina al suo lettino per convincermi che nella sua camera fa freddissimo e ho fatto bene a lasciarla dai nonni"malefici che non vedevano l'ora che si presentasse una situazione del genere"), a mangiare una stecca di cioccolata fondente per tirarmi su...ma prima cena a casa dei nonni, giusto per aumentare i sensi di colpa di una madre già abbastanza affranta, che lascia per la prima volta la bambina cosciente, che ti dice "mamma, annammo " e prende la sua borsa e l'ombrello e vuole venire via con te...e tu che trattieni i lacrimoni, e fingi un sorriso (perchè mica ti puoi far vedere troppo sentimentale dai tuoi che ti conoscono come la donna di ghiaccio!) e insomma...e insomma...
....perchè poi, per giunta, sapete quel periodo in cui vi sentite creativi, ma pigri? la mia creatività stasera, piuttosto che dirmi "ora lavati, togliti davanti 'sto lavoro che...(lasciamo perdere, capitolo a parte questo) e dedicati a quel progettino, a quell'ideucciacosìtantocarinamachenonpuoimaimetterefuoriperchèhaiunabimbadisolo1annocherichiedeletueattenzioniopercolpadellavoro(sempre capitolo a parte)...invece di suggerirmi questo, che fa'? bene, lei mi lascia stare, si mette in pigiama e pantofole, mi porge una stecca di cioccolata fondente (a me piace anche la cioccolata fondente!)e mi dici "sì sì...tra un po', ora fammi riposare, tanto lo sai che tornerò all'attacco quando non potrai fermarti un attimo, quando avrai da fare altre mille cose importanti, quando starai guidando, quando sarai a lavoro (capit...), lo sai, lo sai....e sghignazza, lei sghignazza! e resta in pantofole, con le gambe poggiate sul pouf....e la donna con la sindrome della madre snaturata se ne va a letto, non prima di aver ultimato quel lavoro...pensa a quante cose avrebbe potuto fare in questa serata, ma pensa anche alla nana che riabbraccerà domani.

venerdì 7 ottobre 2011

eccomi nella  fase"tanteideemapocotempoeanchepocavogliamamoltavogliadiguardarmiattormo": basilico a breve!

lunedì 3 ottobre 2011



non è solidarietà ai tanti che sono in carcere, le intenzioni di questo post non sono quelle...si è avverato il mio incubo peggiore: restare intrappolata, nel vero senso della parola, a lavoro!!! avete presente quando sognate (non so se a voi è mai capitato...a me sì, un sacco di volte) di restare intrappolati in un palazzo, di non riuscire a trovare una via di fuga, di non trovare più la porta di casa vostra...panico!!! ecco più o meno...cioè quasi...quello che mi è capitato oggi pomeriggio:
ore 15,55: sono pronta, devo lasciare la cooperativa (ero sola) e dirigermi in accademia (distano meno di 5 minuti l'una dall'altra). sono in perfetto orario; finestre chiuse, pc spenti, telefono sulla base, chiavi (3 mazzi) prese...faccio per aprire la porta-un vecchio portone di legno-e...ohmmioddio! non si apre! chiamo la segretaria "anna, per caso hai chiuso a chiave tu andando via (e io non me ne sono accorta)?" "no gabri, io no"...aiuto!!! giro, rigiro,ririgiro, tiro a me con fare da professionista dello scasso, punto i piedi e tiro e...nulla! tentiamo di aprire da fuori e nulla! valuto se saltare dalla finestra, perchè siamo a piano terra, ma, proprio perchè a piano terra, qualcuno ha pensato bene di mettere le inferriate fisse, incastrate nel tufo, che nemmeno hercules le può tirar via....per fortuna esistono i fabbri, per fortuna a quell'ora i fabbri lavorano e sono reperibili...ecco che arriva un omaccione (la "s" sibilante però stonava col fisico da omone) che con una spallata, ha aperto la porta! tutto ciò alla modica cifra di € 10,00! la prossima volta, in sogno, spero di avere il portafogli pieno...
BUONA SETTIMANA!
il mio lunedì mattina comincia con una telefonataansiosarompiscatole, degna di una persona ansiosarompiscatole, il che mi ha infuso uno stato d'animo ansiosor....ansioso! GRRRGRRRRGRRRR!
e quindi, ad ogni modo....BUONA GIORNATA!

domenica 2 ottobre 2011


ecco la reazione di stamattina, dopo il suono della sveglia...
spedite in extremis le tavole a bologna (perchè gab è quella dell'ultimo minuto! meglio un uovo oggi che una gallina domani? seeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee), stamattina mi sveglio e, non so perchè, penso "non mi sono fatta nemmeno una copia e per giunta....aarghhh!!! non le ho firmate!".

La Barbie è in ognuna di noi?

Il 9 marzo  è stato il suo anniversario. Forse dire compleanno la fa sembrare meno vecchia :-P 58 anni , portati egregiamente. L...