30 novembre 2011: il giorno della confessione

maledizione! siamo nello schifosissimo periodo dei sensi di colpa:
-senso di colpa perchè hai sgridato la nana
- senso di colpa perchè hai usato un certo tono di voce
- senso di colpa per paranoia fatta
- senso di colpa per il particolare termine scelto e adoperato durante una piacevole e normale conversazione
- senso di colpa perchè pensi di non aver dato il massimo ( e qui ci sono le sottocategorie):

1. a lavoro
2. a casa
3. con il marito
4. con la figlia
5. con i genitori
6. con i genitori altrui
7. con i nonni (quelli in terra e quelli in cielo)
8. e per concludere la giornata, anche con un ragazzino che conosco, che ho incrociato per strada: lui tornava da lavoro, era stanchissimo, andava, a piedi, verso casa. ci siamo fermati a chiaccherare, gli ho offerto caramella e acqua, e...ciao! poi lungo la strada, nella frazione di pochissimi secondi e altrettanti pochi metri, ho pensato gabriella, che cavolo! un passaggio non glielo potevi dare? dai!!! dai, no vabbe', me l'avrebbe chiesto se l'avesse voluto...ma se ti ha detto che era distrutto? beh, sì, hai ragione, però...però che cosa<' forza, se fossi stata al suo posto non puoi negare che un passaggio ti avrebbe fatto comodo, no??? e allora? e sì, hai ragione...in effetti.....". Risultato: sgommata, frenata, curva pericolosissima a U, torno indietro e lui...svanito!
beh,dai, sicuramente avrà trovato qualcun'altro che l'ha accompagnato a casa...sì, sì...deve essere andata così....
maledette vocine!!!!! 
io coi sensi di colpa ci vivo da quando ero piccola. carattere? educazione? boh, fatto sta che non mi lasciano libera. anche quando mi impongo di non pensarci, anche quando mi do' delle spiegazioni per auto-consolarmi...loro sono sempre lì, pronti a mettermi in crisi...conoscete una soluzione efficace?

Commenti

  1. pure io.....ora ho appena trattato freddamente il ragazzo che mi ha consegnato allegramente un pacco dicendomi anche Buon Natale!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari