martedì 11 ottobre 2011

la sindrome da madre afflitta e snaturata

stasera, dopo non so quanto tempo, scopro che...sono sola! sola, senza marito e per giunta senza figlia! il primo fuori bari per lavoro, la seconda a casa dei nonni, per necessità lavorative mie..."gabriella, fa freddo, è inutile che vieni a prendere marta e poi domattina presto, levataccia per la piccina...lasciala qui!"... malefici nonni, che pur di stare con la nana sarebbero pronti ad inventare catastrofi su catastrofi.
di far freddo fa' freddo, cavolo! però...però...dovrei sentirmi in pace con me stessa, avrei potuto chiamare le amiche e dire"ci vediamo? dai ragazze, su, finalmente, noi, a spettegolare un po' senza intralci maschili e naneschi....dai!" e invece...e invece...soffro di complessodamadresnaturata....che non si dica che non ho lavorato! anzi! piuttosto che chiamare le amiche e bere birra ho preferito stare davanti al pc, in camera della mia nana (con una foto sulla scrivania, vicina al suo lettino per convincermi che nella sua camera fa freddissimo e ho fatto bene a lasciarla dai nonni"malefici che non vedevano l'ora che si presentasse una situazione del genere"), a mangiare una stecca di cioccolata fondente per tirarmi su...ma prima cena a casa dei nonni, giusto per aumentare i sensi di colpa di una madre già abbastanza affranta, che lascia per la prima volta la bambina cosciente, che ti dice "mamma, annammo " e prende la sua borsa e l'ombrello e vuole venire via con te...e tu che trattieni i lacrimoni, e fingi un sorriso (perchè mica ti puoi far vedere troppo sentimentale dai tuoi che ti conoscono come la donna di ghiaccio!) e insomma...e insomma...
....perchè poi, per giunta, sapete quel periodo in cui vi sentite creativi, ma pigri? la mia creatività stasera, piuttosto che dirmi "ora lavati, togliti davanti 'sto lavoro che...(lasciamo perdere, capitolo a parte questo) e dedicati a quel progettino, a quell'ideucciacosìtantocarinamachenonpuoimaimetterefuoriperchèhaiunabimbadisolo1annocherichiedeletueattenzioniopercolpadellavoro(sempre capitolo a parte)...invece di suggerirmi questo, che fa'? bene, lei mi lascia stare, si mette in pigiama e pantofole, mi porge una stecca di cioccolata fondente (a me piace anche la cioccolata fondente!)e mi dici "sì sì...tra un po', ora fammi riposare, tanto lo sai che tornerò all'attacco quando non potrai fermarti un attimo, quando avrai da fare altre mille cose importanti, quando starai guidando, quando sarai a lavoro (capit...), lo sai, lo sai....e sghignazza, lei sghignazza! e resta in pantofole, con le gambe poggiate sul pouf....e la donna con la sindrome della madre snaturata se ne va a letto, non prima di aver ultimato quel lavoro...pensa a quante cose avrebbe potuto fare in questa serata, ma pensa anche alla nana che riabbraccerà domani.

Nessun commento:

Posta un commento

Riempirsi di bellezza

Io dico che abbiamo bisogno di fare cose belle , di riempirci di bellezza , di sottoporci a "pratiche positive", di respirare ari...